SEGUICI SU:

Unicoop Tirreno, sabato 22 sciopero USB a Colleferro, Frosinone e Fiuggi contro la cessione di 8 punti vendita

Nazionale -

Le assemblee dei lavoratori decidono all’unanimità di proclamare lo sciopero per opporsi con determinazione alla decisione di Unicoop Tirreno di cedere otto punti vendita del Sud del Lazio, come già fatto in Campania. Questa operazione dovrebbe, secondo l’azienda, far rientrare parte delle perdite e garantire l’occupazione. Non esiste però alcuna garanzia, al momento, dell’effettiva salvaguardia dei posti di lavoro, né tanto meno dei livelli salariali e degli inquadramenti.


I lavoratori dei negozi di Fiuggi, Frosinone hanno già vissuto questa esperienza fallimentare poco più di un anno fa con la gestione del privato, salvo poi ritornare sotto la gestione Unicoop nel 2017.


L’Unicoop Tirreno abbandonerà il territorio del sud del Lazio e priverà i lavoratori del contratto cooperative, mentre gli spazi espositivi dove vendere il proprio marchio aumentano con il fiorire di negozi in franchising.


Si sta trascurando, inoltre, in questa fase delicata, un particolare che va oltre le logiche puramente finanziarie e cioè il fatto che la presenza della Coop, in territori martoriati da decenni dalla elevata disoccupazione giovanile, dallo sfruttamento del lavoro, dal futuro negato a giovani e meno giovani, rappresenta un imprescindibile presidio di legalità e rispetto dei diritti dei lavoratori. E’ su questo che bisogna ritornare ad investire ed è per questo ci mobiliteremo!


LA COOP DEVE RESTARE nel sud del Lazio.


La USB proclama lo sciopero dei lavoratori dei punti vendita di Colleferro, Frosinone e Fiuggi per il giorno sabato 22 settembre 2018. Chiediamo ad Unicoop Tirreno di abbandonare la decisione presa e di non cedere i punti vendita, impegnandosi invece a razionalizzare i costi di gestione, affinché il prezzo più alto degli errori aziendali non venga pagato ancora una volta dai lavoratori.



USB   Coordinamento Provinciale Frosinone