A Roma al negozio Zara di Largo Goldoni la proprietà fa intervenire la polizia per cacciare le lavoratrici in presidio. La polizia esegue!

COMUNICATO STAMPA

Al negozio ZARA di Roma dove era in corso, come nelle principali città italiane il presidio promessoDALL’USO contro il lavoro festivo e in particolare il 1 maggio festa dei lavoratori si è verificato un episodioviolento e grottesco.La direttrice del negozio, al grido questo è il mio negozio, ha fatto intervenire la polizia per impedire che alcune commesse in presidio entrasse nel negozio a distribuire fiori rossi alla sparuta clientela.Un atto di intimidazione e di rabbia che però testimonia quanto L’iniziativa di lotta di USB sia capace diinnervosire i padroni del commercio.Non smetteremo mai di lottare per difendere i diritti delle lavoratrici e dei lavoratori del commercio e nonci facciamo intimidire dalla polizia che si erge a a paladina dei diritti dei commercianti invece che difenderequelli di chi è costretto a precarietà costante, ricatti continui e condizioni di lavoro inaccettabili.P/USB LAVORO PRIVATO

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni