Anche per i SOCI democrazia a marchio COOP?

Sospese le elezioni per il rinnovo dei Comitati Direttivi delle Sezioni dei Soci.

Roma -

Il CdA Unicoop Tirreno decide di dare il via ad un lavoro di revisione dello Statuto e dei Regolamenti e proroga di fatto di un anno il mandato dei Comitati Direttivi delle Sezioni dei Soci sospendendo le elezioni per il rinnovo degli stessi.

 

Forse che si era preoccupati che tra i nuovi eletti fosse presente una motivata rappresentanza dei soci e lavoratori che in molte situazioni hanno mostrato di non condividere le scelte del CdA Unicoop Tirreno?

 

UBS Commercio ritiene preoccupante il maturare di una simile decisione dopo che il percorso per le candidature e le elezioni era già stato avviato. Cambiare l’intera struttura di governo della cooperativa potrebbe avere ripercussioni anche sulle lavoratrici e sui lavoratori, che tra l’altro sono nel contempo prevalentemente soci.

 

Non si possono cambiare le regole del gioco mentre si sta giocando la partita, per giunta senza coinvolgere la base sociale nella decisione. USB Commercio aveva posto le sue dieci domande al CdA Unicoop Tirreno relative alla vicenda della cessione dei punti vendita della Coop in Campania ad un imprenditore privato, chiedendo nel contempo le dimissioni del CdA. Nel rinnovare con forza la richiesta di dimissioni aggiungiamo alle dieci precedenti una domanda: perché si è sospeso il percorso democratico avviato?

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni