Carrefour, la questura di Pavia vieta il corteo USB di sabato 22: è l’antipasto di un autunno che si annuncia caldo

Pavia -

In una vera e propria prova generale di un autunno che si annuncia molto caldo, la Questura di Pavia ha vietato la manifestazione indetta per sabato 22 da USB in appoggio alla lotta dei lavoratori del deposito Carrefour di Chignolo Po, giunta al suo undicesimo giorno.

Pretestuosa la motivazione, che fa riferimento ai vari DPCM sulla sicurezza e sul distanziamento sociale, dal momento che in ogni iniziativa, fin dal primo giorno della lotta, sono state rispettate rigorosamente tutte le prescrizioni contro la diffusione del Covid-19.

USB ha deciso quindi di dare vita, sempre sabato 22 alle 17 a Pavia, a un presidio di protesta davanti al negozio Carrefour H24 di viale Matteotti 53 (piazza Petrarca), mantenendo l’appello ai lavoratori e ai cittadini a partecipare all’iniziativa.

Mentre scatta lo sciopero della fame dei lavoratori licenziati dalla cooperativa Zero70, dal primo giorno arrampicatisi in cima agli scaffali del deposito Carrefour, oggi la Prefettura di Pavia dà vita a un nuovo tentativo di incontro tra USB e la controparte (Zero70 e il consorzio Cisa), che nelle ultime 48 ore si è sempre sottratta al confronto dopo che sono emerse numerose e gravi irregolarità, a partire dal mancato versamento del TFR.

#schiavimai

USB Logistica

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni