Coop Campania: bisogna saper vincere

La Coop non abbandona la Campania: le lotte hanno garantito occupazione, trasparenza e legalità

Napoli -

Firmato in tarda serata, presso la sede della Giunta Regionale, l'accordo che mantiene l'impresa cooperativa in Campania a presidio di occupazione e di legalità. Unicoop Tirreno ritira la procedura di mobilità, USB ha vinto la lunga battaglia intrapresa per dire NO all'imprenditoria privata e a salvaguardia dei livelli occupazionali.

 

USB esprime soddisfazione per il risultato ottenuto e per l'importante ruolo di mediazione svolto dalla Regione Campania ed in particolare dall'Assessore al Lavoro Severino Nappi. Registriamo il positivo cambio di rotta della cooperazione in tema di democrazia sindacale; a noi e ai lavoratori il merito di aver "imposto" la nostra presenza al tavolo di trattativa attraverso il conflitto espresso per tutta la durata della vertenza.

 

I lavoratori, sostenuti dall'USB, si sono riappropriati della sovranità sulle burocrazie sindacali che, in complicità con Unicoop Tirreno, hanno tentato di svendere ad un privato la storia della cooperazione in Campania, i diritti dei lavoratori ed il concetto stesso di democrazia.

 

Dopo aver abbattuto il muro di omertà che copriva la trattativa, si sono susseguite iniziative e scioperi senza sosta e un referendum che ha visto la vittoria schiacciante dei "non approvo" con oltre il 90% ed ha fatto emergere la complicità delle organizzazioni sindacali concertative con i piani aziendali e il loro totale abbandono di una qualsiasi prospettiva di conflitto.

 

L'importantissimo risultato, ritenuto da molti un’utopia fino a ieri, ci dice che i lavoratori, se vengono messi in condizione di scegliersi il proprio futuro, non si rassegnano alla politica della riduzione del danno ma hanno le qualità, l’energia e la determinazione per affrontare un percorso di lotta tesa alla salvaguardia dei diritti e del salario ed in grado di rigettare al mittente i piani industriali fatti sulla carne di chi lavora.

 

USB Lavoro Privato ha appoggiato i lavoratori con un solo obiettivo, la cooperazione in Campania salvaguardando livelli occupazionali, diritti e salario. IL TAVOLO E' STATO ROVESCIATO.

 

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni