Sportelli dedicati di riferimento

VITERBO

via I.Garbini 51

tutti i giorni, 9.30/13.00

referente: Luca Paolocci

 

FIRENZE

lunedi, 9.00/12.00

previo appuntamento al 3714588752

 

ROMA

previo appuntamento al

3395003297, f.pulice@usb.it

referente Francesca Pulice

 

Tutte le nostre sedi

https://www.usb.it/dove-siamo.html

SEGUICI SU:

Far west commercio: serie impressionante di rapine e giovane commesso in fin di vita

Roma -

USB Commercio esprime enorme preoccupazione per la sicurezza degli addetti del settore. Negli ultimi giorni si sono verificate una serie impressionante di rapine a mano armata ai danni di supermercati e centri commerciali, dove donne e uomini spesso giovani e precari lavorano per quattro soldi e in totale assenza di sicurezza.

 

L’episodio più grave è avvenuto sabato 14 dicembre in provincia di Padova, il commesso di un discount è rimasto gravemente ferito da un colpo di pistola alla testa sparato nel corso di una rapina compiuta in un un negozio della catena 'Prix' ad Albignasego. Il ragazzo è ora in ospedale, in condizioni critiche.

 

Anche il centro commerciale 'I Gigli', a Campi Bisenzio, dove l’USB aveva manifestato lo scorso otto dicembre contro il lavoro domenicale e festivo, è stato teatro di scene da far west, ieri quattro rapinatori armati di pistola hanno fatto irruzione e compiuto un blitz rapidissimo, intorno alle 21. 30. I malviventi sono usciti dal retro del megastore, in corrispondenza dell'Ovviesse. Ma da nord a sud del paese gli episodi, durante lo shopping natalizio, si sono moltiplicati e la costante è quella della mano armata.

 

USB esprime vicinanza al giovane Andrea che si trova ricoverato all'ospedale di Padova, in condizioni disperate, e rivendica con forza più attenzione alla sicurezza nei luoghi di lavoro, Troppo spesso i questi temi finiscono con l'essere marginali nonostante morti, infortuni, malattie professionali ed ambientali, forniscono ogni anno statistiche impietose. La visibilità dei lavoratori e delle loro problematiche sono, spesso, legate a vicende tragiche.

 

L’inasprirsi della crisi, se da un lato ha aumentato gli episodi di criminalità, dall’altro ha visto le aziende tagliare i costi, finanche quelli sulla salute e sicurezza e sulla vigilanza, per mantenere inalterati i profitti. Noi rigettiamo al mittente questa idea, le nostre vite sono valgono più dei vostri profitti.

 

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati