Panorama: tutti i lavoratori aderiscono alla giornata di sciopero

Una grandissima partecipazione alla giornata di lotta contro la richiesta di cassa integrazione da parte dell’azienda

Campi bisenzio -

Tutti i lavoratori dell’ipermercato Panorama di Campi Bisenzio hanno aderito allo sciopero indetto da Usb contro la richiesta dell’azienda di cassa integrazione per 90 dipendenti. Solo i capireparto, non interessati dalla cassa integrazione, sono rimasti al lavoro.  

La richiesta di aiuti statali da parte dell’azienda è immotivata, visto il netto aumento del fatturato fin dallo scoppio dell’emergenza sanitaria. Panorama inoltre l’ha imposto senza alcuna concertazione con i lavoratori e senza fornire spiegazioni ai delegati Usb, il sindacato più rappresentativo del punto vendita.

 

Una strategia non nuova quella di Panorama che da anni utilizza vari ammortizzatori sociali, facendo pagare ai lavoratori la propria incapacità gestionale. Da una parte, quindi, ai dipendenti viene ridotto l’orario, dall’altra vengono assunti nello stesso territorio giovani interinali, inquadrati con la mansione più bassa, per poi essere adibiti a tutte le mansioni senza alcun tipo di formazione sulla salute e sicurezza né per il lavoro che vanno a svolgere né tantomeno per il rischio contagio da Coronavirus.

 

I lavoratori non accettano l’ennesimo tentativo di Panorama di lucrare sulle loro spalle e, in questo periodo, su tutti coloro che davvero avrebbero bisogno degli aiuti statali, ma non possono accedervi per cavilli burocratici. Pensiamo agli artigiani, ai piccoli negozianti o ai professionisti assunti come dipendenti, ma costretti ad aprire una partita Iva.

Usb prepara le prossime iniziative di lotta senza un ripensamento da parte dell’azienda.


Usb Commercio

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni