USB, insieme ai lavoratori COOP e DICO, domani in presidio sotto la Regione

Napoli -

USB apre la struttura sindacale alla DICO in Campania e connette la vertenza con quella dei lavoratori COOP.

 

Suscita forte preoccupazione la ventilata cessione al gruppo romano 'Tuo' dei 'Dico', i punti vendita discount del sistema Coop. Come già avvenuto per la cessione dei punti vendita Coop Campania anche in questo caso la trattativa si svolge con un privato e senza coinvolgere i dipendenti, con buona pace all’etica cooperativa.

 

Forte il rischio che nella cessione i lavoratori perdano posti di lavoro, salario e diritti, pagando sulla propria pelle problemi di gestione imprenditoriale. Il tutto sull’altare della crisi su cui vengono sacrificati sempre i soliti noti.

 

Al termine di una animata riunione che si è svolta nella sede USB di Napoli ed alla quale hanno partecipato rappresentanze di lavoratori delle due aziende, è stata accolta con entusiasmo la proposta di unificare le vertenze ed organizzare un presidio per martedì 9 aprile 2013 sotto la Regione Campania.

 

I lavoratori Coop sono ancora in attesa di una presa di posizione del movimento cooperativo, dopo aver incassato il sostegno del Comune di Napoli, quelli della DICO sono in balia di fantomatici incontri tra azienda e sindacati confederali. Martedì USB, insieme ai lavoratori COOP e DICO, sarà sotto la Regione a gridare a gran voce che la Campania non è una colonia della Coop, che le istituzioni ed il movimento cooperativo devono fare la loro parte per salvare la buona occupazione sul territorio.

 

La vertenza COOP non è chiusa, molto è stato fatto ma molto resta da fare, la vertenza DICO è all'inizio, ma USB ed i lavoratori non mollano, in difesa dei diritti, della dignità e del salario.

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni