Ikea: l'assemblea nazionale delle Rsu/Rsa USB costruisce l'alternativa

Verbale ncontro coordinamento Rsu/Rsa USB Ikea Italia

Firenze -

In data 7 ottobre, si è svolto a Firenze un incontro tra delegati Rsu/Rsa USB di ikea Italia, atto a creare un coordinamento con il fine di raccogliere e sintetizzare le risposte a livello nazionale che, come sindacato, dobbiamo mettere in atto.

 

Alla riunione erano presentii i delegati Rsu di Corsico e quelli di Carugate, i delegati Rsa di Villesse e di Firenze. Presenze anche da Roma e da Milano. Sono intervenuti alla discussione anche lavoratori delle Coop.

 

C'è stata inizialmente una breve presentazione dei singoli rappresentanti, a cui è seguita una discussione aperta per confrontare le varie realtà territoriali. Si è presa coscienza che il momento è tale che, per contrastare al meglio la condotta Ikea sulla trattativa in corso con i confederali, vi sia la necessità di intraprendere azioni unitarie.

 

L'USB continua la sua costante crescita in Ikea ed è di fatto la valida alternativa alla triade dei sindacati confederali.

 

Durante l’assemblea si è riscontrata la volontà comune di crescita, unione, e dialogo, anche con altre forme di sindacalismo di base, con l'intenzione di farci conoscere anche in quei negozi IKEA in cui l'USB ancora non è presente. Servono comunicazione e proselitismo anche tramite la creazione di un blog e l'uso mirato dei social network; ma soprattutto tramite azioni che vadano a risolvere quelle problematiche che, da anni, nei negozi Ikea son rimaste inascoltate perché non prese in seria considerazione dalla triade confederale.

 

Sono quindi stati esposti dei punti in focus sui quali agire:

1) tempo di vestizione

Ikea impone, tramite regolamento aziendale, l'uso della sua divisa (che è un bene aziendale), sia per motivi d'immagine sia per motivi igienici (Food), ma questa richiesta non può andare a danno dei lavoratori. Per le leggi correnti il datore di lavoro è tenuto a far rientrare la vestizione nei tempi dello svolgimento del proprio lavoro dopo la timbratura (vedere anche paragrafo n 24 del regolamento aziendale su spogliatoio ed oggetti personali)

2) Sicurezza

E' uno dei punti in cui ogni singolo lavoratore può dare il suo contributo come stabilito dall'Articolo 20 - D.lgs 81/08 - Obblighi dei lavoratori e dal Testo Unico sulla Sicurezza D.Lgs. 81/2008. E' importante fare passare il messaggio che ciascun lavoratore deve prendersi cura della propria sicurezza, e della propria salute e di quella delle altre persone presenti sul luogo di lavoro

3) Arretrati salariali

Eventuale vertenza di negozio o nazionale per avere gli arretrati e gli aumenti odierni derivanti dalla stipula del nuovo contratto del commercio, avvenuta in data 30 marzo 2015; contratto che IKEA sta applicando solo in parte, specie nella parte più alei convniente: quella del mancato pagamento dei primi tre giorni di malattia.

4) Consolidamento ore

Ultimamente si è visto, in molti negozi, un aumento indiscriminato di interinali e stagisti, segno che le ore da dare ci sono, da segnalare la “trappola”, fatta passare dalle sigle confederate come incentivo, di un aumento ore con l'adesione a T.I.M.E.

5) Piattaforma USB

Tutti i presenti sono d' accordo nel riconoscere un’indifferenza totale da parte dei confederali e l'azienda verso una piattaforma che a loro forse risulta troppo avanzata in favore dei lavoratori per essere presa in considerazione, viste ad oggi le proposte degenerative in campo. Nonostante ciò si decide di comunicare al direttivo IKEA Italia la nostra piattaforma tramite una ufficiale comunicazione che la vedrà arricchita di altri punti presi in oggetto nella riunione

 

Con la chiusura della riunione odierna, l’USB indica un importante e forte messaggio a tutte le parti in causa della trattativa sul rinnovo del contratto integrativo IKEA. Noi ci saremo e saremo sempre più presenti, vigili, in ascolto delle istanze dei lavoratori delusi che ormai hanno preso coscienza di questo teatrino indecente utile solo a peggiorare le condizioni dei lavoratori, i loro salari, quel reddito così importante per avere una vita dignitosa.

 

Ogni Rsu/Rsa USB farà la sua parte nei diversi negozi, con passione e concretezza. Continueremo a parlare ai lavoratori come i sindacati confederali hanno smesso di fare da anni, continueremo a fare sindacato con l'impegno di ricostruire un nuovo patto tra i lavoratori ed i loro rappresentanti. USB in altre aziende questo patto lo mantiene già. Per questo che cresce in tutti i posti di lavoro, cresce e è l'unica vera alternativa, anche in Ikea.

 

 Un ringraziamento a tutti i presenti

 

Coordinamento Rsu/Rsa lavoratori Ikea

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni